domenica 22 gennaio | 21:44
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Eni/Scaroni:Su 'Take or pay' nulla misterioso, vanno rinegoziati

L'amministratore delegato risponde alle critiche di Report

Roma, 17 dic. (askanews) - I contratti 'Take or pay' per l'approvvigionamento di gas dai paesi produttori è un tema che "riguarda non solo l'Eni ma tutta l'Europa che si è dotata di infrastrutture per il gas basate su questo tipo di contratti". Lo ha sottolineato l'amministratore delegato dell'Eni Paolo Scaroni intervistato a Uno Mattina. Il prezzo del gas è legato al prezzo del petrolio che "ora è molto elevato, più elevato dei contratti spot. Dobbiamo quindi rinegoziare i contratti 'Take or pay' per renderli più aderenti alla situazione del mercato. Non c'è nulla di misterioso - ha osservato Scaroni replicando a quanto affermato ieri nella trasmissione Report - intorno a questi contratti che tutta l'Europa ha fatto con i paesi produttori". Soffermandosi poi sul South Stream, Scaroni ha spiegato che la preoccupazione dell'Eni "non è l'aumento del numero di fonti ma far sì che i paesi di transito non presentino un problema. Abbiamo sempre favorito il South Stream e continuiamo a farlo perchè pensiamo che passando sotto il Mar Nero ci consenta di evitare l'Ucraina". Quanto al Nabucco è un progetto che "non sta marciando molto bene", ha aggiunto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4