sabato 03 dicembre | 08:43
pubblicato il 01/apr/2014 18:50

Eni: UBS, condanna Scaroni bizzarra ma puo' pesare su sua conferma

(ASCA) - Roma, 1 apr 2014 - La condanna di Paolo Scaroni per la vicenda della centrale di Porto Tolle ''nonostante appaia in qualche modo bizzarra, visto che si tratta di un caso vecchio di oltre 10 anni e per il quale Scaroni era stato precedentemente assolto, potrebbe avere ripercussioni sulla sua conferma ad amministratore delegato dell'Eni per un altro mandato di 3 anni all'Assemblea degli azionisti dell'8 maggio''. E' quanto scrive UBS in un report in cui conferma il giudizio 'Buy' sul titolo con target price a 19 euro.

Secondo la banca d'affari le conseguenze della vicenza giudiziaria rappresentano ''una questione seria'' per gli invdstitori di Eni visto che UBS riconosce a Scaroni ''di aver svolto in condizioni difficili un lavoro molto efficace all'Eni e di aver costruito un team di managers molto capace, ma la stabilita' ci sembra la chiave, come lo e' il suo ruolo nell'implementare la strategia della societa'''.

fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari