mercoledì 22 febbraio | 07:50
pubblicato il 04/apr/2011 21:19

Eni/ Tesoro conferma Scaroni ad, Recchi designato presidente

L'ad al suo terzo mandato

Eni/ Tesoro conferma Scaroni ad, Recchi designato presidente

Roma, 4 apr. (askanews) - Il Tesoro conferma Paolo Scaroni amministratore delegato di Eni, al suo terzo mandato. Alla presidenza viene designato Giuseppe Recchi che prende il posto di Roberto Poli. Il Tesoro, azionista di Eni direttamente con il 3,93% del capitale e attraverso Cdp con il 26,37%, depositerà la lista in occasione dell'assemblea degli azionisti, convocata per il 29 aprile in prima e il 5 maggio in seconda. In lista anche Carlo Cesare Gatto, Paolo Marchioni (già in cda), Roberto Petri, Mario Resca (già nell'attuale consiglio di amministrazione). Dal cda escono Pier Luigi Scibetta e Paolo Andrea Colombo che va alla presidenza dell'Enel. Per il collegio sindacale il Tesoro ha inoltre presentato la seguente lista: Roberto Ferranti (Sindaco effettivo), Paolo Fumagalli (Sindaco effettivo), Renato Righetti (Sindaco effettivo), Francesco Bilotti (Sindaco supplente).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia