lunedì 23 gennaio | 07:56
pubblicato il 15/lug/2013 14:20

Eni: target Zubair ridotto a 850mila bpd. Contratto esteso al 2035

(ASCA) - Roma, 15 lug - Eni ha firmato a Baghdad con South Oil Company e il Ministero del Petrolio iracheno un emendamento al contratto di servizio per lo sviluppo del campo a olio di Zubair. Lo annuncia il Cane a Sei Zampe spiegando che ''la modifica stabilisce un nuovo target di produzione di 850.000 barili di petrolio al giorno e l'estensione della durata del contratto di servizio per altri cinque anni, fino al 2035''. Il contratto di servizio per lo sviluppo del campo a olio di Zubair, che si trova vicino alla citta' di Bassora e e' considerato uno dei piu' grandi giacimenti in Iraq, ricorda Eni, era stato assegnato nel 2010 nel primo bid round in Iraq e prevedeva un obiettivo di produzione di 1,2 milioni di barili di petrolio al giorno. Eni e' capogruppo del consorzio composto da Occidental Petroleum Corporation, Korea Gas Corporation e Missan Oil Company.

''L' emendamento al contratto di servizio - sottolinea la societa' - e' stato concordato a seguito di costruttivi incontri tra Eni e le autorita' irachene e rappresenta un segno tangibile della positiva collaborazione per lo sviluppo del giacimento''. fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4