martedì 06 dicembre | 13:42
pubblicato il 25/feb/2014 12:00

Eni, Scaroni: via da Iraq se non firmano contratti

"Siamo speranzosi"

Eni, Scaroni: via da Iraq se non firmano contratti

Roma, 25 feb. (askanews) - "Se non ci firmano i contratti entro due settimane noi ce ne andiamo". Lo ha detto l'amministratore delegato dell'Eni, Paolo Scaroni, in merito ai contratti della Società in Iraq e aggiungendo: "siamo speranzosi". A margine di un convegno per il rinnovo dell'accordo di collaborazione tra Eni e Cnr, Scaroni ha così spiegato la situazione in Iraq: "stiamo aspettando la firma da sei mesi, se non ci firmano i contratti entro due settimane ce ne andiamo. Avrebbero dovuto farlo sei mesi fa, non abbiamo motivo di credere che non lo faranno".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
L.Bilancio
L.Bilancio, Dijsselbloem: ora impossibile chiedere misure extra
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni