domenica 19 febbraio | 22:41
pubblicato il 23/ott/2013 09:47

Eni: Scaroni, preoccupati per impianto libico Wafa. E' ancora fermo

Eni: Scaroni, preoccupati per impianto libico Wafa. E' ancora fermo

(ASCA) - Roma, 23 ott - ''Al momento l'impianto Wafa e' ancora fermo, la produzione di gas in Libia resta off shore.

Il fatto che non funzioni e' un bel problema e per questo siamo preoccupati, poiche' non ci sono ancora previsioni di riapertura''. Lo ha detto l'amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, parlando del giacimento nel deserto libico con i giornalisti a margine di un convegno alla Farnesina.

rba/alf/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia