domenica 26 febbraio | 13:13
pubblicato il 28/nov/2013 12:40

Eni: Scaroni, la Libia non ci fa dormire sonni tranquilli

(ASCA) - Roma, 28 nov - La Libia ''non ci fa dormire sonni tranquilli'' ma Eni resta fiduciosa perche' guarda al Paese ''in prospettiva storica''. Lo ha detto l'amministratore delegato Paolo Scaroni intervenendo alla presentazione del World Energy Outlook dell'Agenzia Internazionale dell'Energia.

''Eni e' una compagnia essenzialmente africana - ha ricordato - dove ha il 60% della sua produzione. Siamo di gran lunga i primi produttori in Africa, i primi per riserve e siamo ben contenti di esserlo''. ''Ogni tanto c'e' qualche preoccupazione come la Libia, che non ci fa dormire sonni tranquilli'' pero', ha aggiunto, ''guardiamo al Paese in prospettiva storica, noi ci siamo da quando c'era il re Idris, figuriamoci se ci poniamo problemi''. fgl/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech