domenica 04 dicembre | 11:28
pubblicato il 13/feb/2014 18:49

Eni: Scaroni, circa 4,5 mld da cessione asset produttivi o esplorativi

(ASCA) - Londra, 13 feb 2014 - Del programma di cessioni per 9 miliardi di euro contenuto nel piano strategico 2014-2017 di Eni, circa 4,5 miliardi arriveranno da dismissioni di asset esplorativi o produttivi. Lo ha spiegato l'amministratore delegato, Paolo Scaroni, nel corso di una conferenza stampa seguita alla presentazione del piano.

''Ci sono circa 2,2 miliardi che arrivano dalla cessione di Artic Russia che sono stati liquidati a gennaio e quindi entrano nel perimetro del piano'' ha detto ''poi ci sonoo i disinvestimenti del 7-8% di Snam e di un altro 8% di Galp al servizio del prestito convertibile per un valore di circa 3 miliardi di euro''.

''Poi - ha proseguito l'a.d. dell'Eni - altri 4,5 miliardi circa che arriveranno dalla cessione di asset esplorativi o asset produttivi. Operazioni che, visti i nostri successi esplorativi, ci consentono di aumentare la produzione anche cedendo asset''.

fgl/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari