sabato 25 febbraio | 17:56
pubblicato il 13/feb/2014 18:49

Eni: Scaroni, circa 4,5 mld da cessione asset produttivi o esplorativi

(ASCA) - Londra, 13 feb 2014 - Del programma di cessioni per 9 miliardi di euro contenuto nel piano strategico 2014-2017 di Eni, circa 4,5 miliardi arriveranno da dismissioni di asset esplorativi o produttivi. Lo ha spiegato l'amministratore delegato, Paolo Scaroni, nel corso di una conferenza stampa seguita alla presentazione del piano.

''Ci sono circa 2,2 miliardi che arrivano dalla cessione di Artic Russia che sono stati liquidati a gennaio e quindi entrano nel perimetro del piano'' ha detto ''poi ci sonoo i disinvestimenti del 7-8% di Snam e di un altro 8% di Galp al servizio del prestito convertibile per un valore di circa 3 miliardi di euro''.

''Poi - ha proseguito l'a.d. dell'Eni - altri 4,5 miliardi circa che arriveranno dalla cessione di asset esplorativi o asset produttivi. Operazioni che, visti i nostri successi esplorativi, ci consentono di aumentare la produzione anche cedendo asset''.

fgl/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech