venerdì 24 febbraio | 13:58
pubblicato il 09/dic/2013 13:22

Eni: nuova scoperta di olio e gas nel Mare di Barents

(ASCA) - Roma, 9 dic - Eni ha effettuato una nuova scoperta offshore di olio e gas nel settore norvegese del Mare di Barents, a circa 240 chilometri da Hammerfest. La annuncia la societa' spiegando che il pozzo, che e' stato perforato a circa 349 metri di profondita' d'acqua e ha raggiunto una profondita' di 1.700 metri, e' situato nella licenza esplorativa PL532 sul prospetto esplorativo Skavl, cinque chilometri a sud dell'area di Johan Castberg.

Il pozzo ha accertato la presenza di olio di buona qualita' e gas nelle arenarie di eta' giurassica e triassica, con volumi di olio recuperabili stimati tra 20 e 50 milioni di barili.

La scoperta si inquadra nell'ambito dell'attivita' esplorativa che la joint venture, di cui Eni fa parte, sta svolgendo per implementare il progetto di sviluppo del campo di Johan Castberg.

Dopo il completamento del pozzo di Skavl, l'impianto di perforazione si spostera' 16 chilometri a nord dove proseguira' la campagna esplorativa nell'area con l'esecuzione di un ulteriore pozzo sul prospetto esplorativo di Kramsno.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech