lunedì 23 gennaio | 14:20
pubblicato il 08/mag/2014 15:22

Eni: Mef, da nuovo Cda massimo rigore in compensi a d.g. e dirigenti

(ASCA) - Roma, 8 mag 2014 - Il nuovo Consiglio di amministrazione dell'Eni dovra' porre la ''massima attenzione'' a contenere le retribuzioni anche dei dirigenti della societa'. E' quanto ha chiesto il rappresentante del Ministero dell'Economia e delle Finanze, Francesco Parlato, nel corso dell'assemblea degli azionisti della societa'.

''Si raccomanda al nuovo Cda - ha detto - di riservare nella determinazione dei compensi dei direttori generali e dei dirigenti la massima attenzione all'attuazione di politiche che, pur in grado di consentire l'incentivazione al ragiungimento degli obiettivi di performace, siano ispirate al massimo rigore e al contenimento dei costi dell'azienda''.

fgl/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Borsa
Borsa, Piazza Affari piatta a metà mattinata. Ftse Mib -0,08%
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4