martedì 28 febbraio | 13:11
pubblicato il 28/set/2015 17:21

Eni, Descalzi: Saipem gioiello per l'Italia, non vogliamo uscire

Vogliamo deconsolidare debito, ognuno gestisca le sue finanze

Eni, Descalzi: Saipem gioiello per l'Italia, non vogliamo uscire

Milano, 28 set. (askanews) - Saipem "è un gioiello per l'Italia, è un'azienda estremamente completa perché copre tutti i campi dell'energia. Abbiamo detto che vogliamo deconsolidare il debito, è una cosa sana che ognuno abbia la sua struttura finanziaria, non è che vogliamo uscire ma vogliamo metterci in una situazione corretta dove ognuno gestisce e controlla le sue finanze". Così il Ceo di Eni, Claudio Descalzi, a margine dell'Italian energy summit.

"Questo è l'obiettivo, non appena avremo novità le annunceremo - ha proseguito - di Saipem se ne parla troppo e a sproposito, quando avremo informazioni ve le daremo".

Alla domanda se ci potrebbero essere novità tra un mese con la presentazione del piano industriale di Saipem, Descalzi si è limitato ad osservare: "quello è il piano di Saipem, riguarda Saipem".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Generali
Generali, Donnet: le prospettive sui conti vanno benissimo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tumore mammella, migliorare diagnosi con tomografia multimodale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech