martedì 21 febbraio | 23:19
pubblicato il 08/lug/2013 14:26

Eni: con Rosneft avvia attivita' rilevamento sismico nel Mare di Barents

(ASCA) - Roma, 8 lug - Eni e Rosneft hanno avviato l'attivita' di rilevamento sismico 2D su una superficie di 9.950 chilometri quadrati relativa alle licenze di Fedynsky e Central Barents, situate nell'offshore russo del Mare di Barents. I rilievi sismici, spiega una nota, sono realizzati nel rispetto dei requisiti ambientali richiesti dalla legislazione russa e dei contratti di licenza e accompagnati da attenti studi sull'ambiente e sull'industria ittica.

Durante i rilievi sara' attuato un programma di monitoraggio ambientale. I dati dei rilievi saranno raccolti con metodi geofisici grazie a una nave specializzata in indagini sismiche.

Eni e Rosneft hanno costituito delle societa' miste per operare ciascuno dei progetti nelle licenze nell'offshore russo, nelle quali Rosneft detiene il 66,67% ed Eni il 33,33%.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia