martedì 31 marzo | 13:19
pubblicato il 09/set/2013 18:13

Energia: Zanonato incontra ministro israeliano Shalom

(ASCA) - Roma, 9 set - Lo sviluppo della cooperazione tra Italia e Israele nel settore energetico e in particolare del gas, ma anche il proseguimento della collaborazione nel campo dell'innovazione tecnologica e della ricerca. Sono stati i temi al centro di un bilaterale tra il Ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato e il Ministro dell'Energia e dell'Acqua, Silvan Shalom.

Nel corso dell'incontro - si legge in una nota -, che si e' svolto oggi a Roma presso il Dicastero di Via Veneto, il Ministro Zanonato ha prospettato al Ministro Shalom il ruolo di ''ponte energetico'' verso l'Europa che l'Italia potrebbe rivestire nei confronti di Israele, oltre a quello di potenziale acquirente di gas.

Le ricerche intraprese dal governo israeliano nelle aree marine di sua giurisdizione hanno infatti consentito recentemente il rinvenimento di rilevanti giacimenti di gas naturale che potrebbero rivoluzionare il proprio stato di approvvigionamento energetico ed avere riflessi importanti nel delicato quadro geopolitico del Medio Oriente.

Shalom ha manifestato a Zanonato l'interesse di Israele ad esplorare tutte le possibili modalita' di esportazione del gas, a partire dall'opzione di un gasdotto connesso con il Corridoio Sud e con TAP.

Durante il colloquio, che ha delineato anche le basi del prossimo vertice bilaterale italo-israeliano in programma a Torino il 2 dicembre, e' stato inoltre ricordato come negli ultimi anni siano cresciute le occasioni di collaborazione tra i due Paesi nei settori dell'innovazione, della ricerca e dello sviluppo industriale.

L'Italia guarda infatti ad Israele come a una sorta di Silicon Valley del Mediterraneo, come dimostrano i progetti avviati a seguito di precedenti intese siglate nel 2002 e nel 2012: una partnership nel settore tecnologico che finanzia due bandi all'anno di tipo accademico e industriale per Universita' e Centri di ricerca, e un gruppo di lavoro congiunto sul fronte delle start-up innovative e dell'industria high-tech.

Al termine dell'incontro il Ministro Zanonato ha espresso al Ministro Shalom la sua intenzione di visitare presto Israele e proseguire nella proficua collaborazione tra i due Paesi: ''Israele- ha affermato- rappresenta per noi un partner molto importante e auspichiamo che le forme di cooperazione in ambito energetico continuino a crescere''.

red/glr

TAG CORRELATI
ARTICOLI CORRELATI
archivio
Salute: arriva in Italia la fitoterapia sostenibile al 100%
archivio
Camera, capigruppo: in settimana in Aula dl in scadenza
archivio
*Padoan: deficit 3% in 2014 e 2,9% in 2015, vincoli rispettati
Gli articoli più letti
Pininfarina
Pininfarina vola in Borsa, nel mirino degli indiani di Mahindra
Schianto Airbus
Alitalia: in cabina di pilotaggio ci saranno sempre 2 persone
Airbus
Per l'Airbus 320 solo 13 incidenti mortali in 27 anni di storia
Schianto Airbus
A320, Pagina Facebook dedicata al copilota: "Eroe dell'Isis"
Altre sezioni
Salute
Squinzi: materie prime farmaceutiche eccellenza del Made in Italy

Milano, 31 mar. (askanews) - Con oltre 3 miliardi di fatturato e quote export dell'85%, il settore delle materie prime farmaceutiche è una punta di eccellenza del Made in...

Motori
Domenica 17 maggio auto storiche a Monza per tappa Mille Miglia
Enogastronomia
Assolatte: No a etichette a semaforo per bollare alimenti
Turismo
Turismo, Giordania si promuove guardando all'esperienza italiana
Energia e Ambiente
Nens: 10 proposte al governo per riforma politica energetica
Sistema Trasporti
Sviluppo Aeroporto Firenze, intesa Adf-Autorità anti corruzione
Made in Italy
Martina: ad aprile pronto il marchio per tutela Made in Italy
Scienza e Innovazione
Dagli Usa a caccia di onde gravitazionali a bassa frequenza
Mondo Golf
Eurotour, il Trophée Hassan II va a Richie Ramsay, 59° Manassero