mercoledì 18 gennaio | 17:56
pubblicato il 12/apr/2014 12:11

Energia: top manager concordi con Scaroni su svolta politica UE

Energia: top manager concordi con Scaroni su svolta politica UE

(ASCA) - Roma, 12 apr 2014 - Alcuni top manager europei del settore dell'energia condividono l'appello lanciato dall'ad dell'Eni Paolo Scaroni per un ripensamento della politica energetica in Europa alla luce della crisi ucraina e del possibile impatto sull'approvvigionamento energetico nel Vecchio Continente. E' quanto hanno indicato l'ad di Gdf Suez Gerard Mastrellet e John Browne ex manager BP e attuale ad di Cuadrilla Resources intervistati da Bloomberg.

Scaroni dalle pagine del Financial Times ha sottolineato che l'Europa se intende ridurre la propria dipendenza dalla Russia, ''deve lanciare un programma a medio termine fatto di regole favorevoli allo shale gas, aumento delle importazioni alternative, incremento delle interconnessioni tra gli Stati membri, efficienza energetica, energie rinnovabili razionali, piu' nucleare, forse anche di piu' carbone'' e nominare un commissario senior per l'energia nel quale concentrare competenze oggi troppo frammentate.

''Nel lungo periodo la scelta di ridurre la quota di gas russo in Europa sarebbe una rilevante decisione politica'', ha detto Mestrallet secondo il quale ''l'opinione pubblica dovrebbe essere informata dei costi molto piu' alti che cio' comporterebbe per i consumatori europei''. ''La Ue dovrebbe invece ripensare il suo approccio allo shale gas'' ha indicato l'ex ceo di BP Browne, in particolare occorre ''una normativa costruttiva che consenta uno sviluppo rapido delle risorse di shale gas europee ridurrebbe materialmente la dipendenza dell'area dalle importazioni di gas''. ''L'Europa ha bisogno di accedere a tutte le fonti di energia sfruttabili commercialmente''. red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Economia estera
Il presidente cinese Xi va a Davos a difendere il libero scambio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Alla Luiss il primo corso di alimentazione sostenibile
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina