domenica 26 febbraio | 21:09
pubblicato il 24/ott/2013 16:18

Energia: Marzano (Cnel), serve uno sviluppo possibile e sostenibile

(ASCA) - Roma, 24 ott - ''L'Unione Europea chiede di ridurre entro il 2050 la cosiddetta carbonizzazione e nel contempo aumentare la sicurezza energetica anche in chiave di sviluppo e crescita. Il settore energetico italiano, anche con la legge di riforma del mercato elettrico del 2004, ha avviato e realizzato importanti innovazioni, che, di fatto, l'hanno indirizzato sulla strada indicata dall'Europa, ma restano cose da fare come l'aumento delle fonti rinnovabili ed un maggior utilizzo delle tecnologie di risparmio energetico, ovviamente e prima di tutto al servizio della casa e delle famiglie, dei trasporti e del sistema produttivo. Insomma uno sviluppo sostenibile e possibile, come peraltro indicato nel rapporto Cnel-Istat su benessere equo e sostenibile (BES) che aggiunge nuove parametri al calcolo del PIL per la valutazione delle politiche pubbliche, comprese quelle energetiche''. Lo ha dichiarato il presidente del Cnel, Antonio Marzano, in occasione del convegno Enea ''Verso un Italia low carbon-sistema energetico, occupazione e investimenti''.

com/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech