sabato 21 gennaio | 23:31
pubblicato il 03/nov/2015 17:10

Energia, Keystone XL, chiesto rinvio decisione su maxi-oleodotto

Ambientalisti denunciano: vogliono aspettare nuovo presidente

Energia, Keystone XL, chiesto rinvio decisione su maxi-oleodotto

New York, 3 nov. (askanews) - La TransCanada, la società che vorrebbe costruire il Keystone XL, l'oleodotto che dovrebbe trasportare, attraverso il Montana, il petrolio estratto dalle sabbie bituminose dell'Alberta, in Canada, fino al golfo del Messico, ha chiesto all'amministrazione Obama di sospendere il processo di revisione del progetto.

Non è chiaro al momento se Washington accetterà la richiesta, subito denunciata dagli ambientalisti come un tentativo di evitare una bocciatura quasi sicura del progetto; sospendendo l'esame del progetto e dilatando i tempi oltre le prossime presidenziali, la TransCanada si augura di trovare a Washington un'amministrazione più favorevole al progetto. Tutti i candidati democratici alla Casa Bianca sono contrari all'oleodotto, mentre tutti quelli repubblicani sono a favore.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4