martedì 17 gennaio | 14:40
pubblicato il 20/lug/2013 12:00

Energia/ Cgia: Piccole imprese italiane pagano 68% in più di Ue

"Ogni mille Kwh 55 euro di tasse, nessuno in Ue è più tartassato"

Energia/ Cgia: Piccole imprese italiane pagano 68% in più di Ue

Roma, 20 lug. (askanews) - Le piccole imprese italiane pagano l'energia elettrica il 68,2% in più della media europea. Lo afferma la Cgia di Mestre, secondo cui in Italia "il costo praticato è di 198,8 euro ogni mille kilowattora consumati. Solo Cipro ha una tariffa più elevata della nostra: 234,2 euro". Ogni mille kilowattora consumati, "una piccola impresa italiana paga 55 euro di tasse: nessuno in Europa è più tartassato di noi". Se invece si guarda all'incidenza percentuale delle tasse sul costo totale (27,7%), l'Italia è seconda e solo la Germania (32,3%) presenta un'incidenza superiore. Le piccole imprese italiane, aggiunge la Cgia, "pagano il 61% in più delle grandi imprese. Solo in Grecia (82,4%) c'è un differenziale più elevato". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Vola il mercato dell'auto nel 2016, crescita a due cifre per Fca
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Spazio, quando Cernan disse: un sognatore tornerà sulla Luna
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa