lunedì 20 febbraio | 17:10
pubblicato il 20/lug/2013 12:00

Energia/ Cgia: Piccole imprese italiane pagano 68% in più di Ue

"Ogni mille Kwh 55 euro di tasse, nessuno in Ue è più tartassato"

Energia/ Cgia: Piccole imprese italiane pagano 68% in più di Ue

Roma, 20 lug. (askanews) - Le piccole imprese italiane pagano l'energia elettrica il 68,2% in più della media europea. Lo afferma la Cgia di Mestre, secondo cui in Italia "il costo praticato è di 198,8 euro ogni mille kilowattora consumati. Solo Cipro ha una tariffa più elevata della nostra: 234,2 euro". Ogni mille kilowattora consumati, "una piccola impresa italiana paga 55 euro di tasse: nessuno in Europa è più tartassato di noi". Se invece si guarda all'incidenza percentuale delle tasse sul costo totale (27,7%), l'Italia è seconda e solo la Germania (32,3%) presenta un'incidenza superiore. Le piccole imprese italiane, aggiunge la Cgia, "pagano il 61% in più delle grandi imprese. Solo in Grecia (82,4%) c'è un differenziale più elevato". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Consumi
Cresce la fiducia, 1 italiano su 5 pronto a fare acquisti
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia