martedì 24 gennaio | 18:24
pubblicato il 10/ott/2013 14:37

Energia: Bonanni, una follia usare idrocarburi al 100%

ASCA) - Longarone (BL), 10 ott - ''Dai tempi del Vajont non si costruiscono piu' dighe per cui l'energia deriva nel nostro paese al 100 per cento dagli idrocarburi e questa e' una follia. Sia per i costi altissimi che ha che per l'inquinamento''. L'allarme e' di Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl, parlando a Longarone, ai dirigenti della sua organizzazione interprovinciale. Bonanni ha aggiunto che dipendiamo energeticamente da ''petrolieri speculatori in cartello palese'' che ''sfruttano la situazione''. Bonanni ha aggiunto che ''se si dice di no al nucleare, che pure e' l'energia meno costosa e pericolosa'', bisogna comunque attivare altre forme di approvvigionamento, perche' ''altrimenti si va a picco, le nostre aziende chiuderanno; non possono piu' andare avanti con i costi attuali dell'energia''.

fdm/mar/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Aeroporti
Aeroporti, Enac: nei prossimi 5 anni investimenti per 4,2 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4