mercoledì 07 dicembre | 18:15
pubblicato il 16/mag/2014 11:55

Energia: AU, prezzo non e' leva per scelta mercato libero

Energia: AU, prezzo non e' leva per scelta mercato libero

(ASCA) - Roma, 17 mag 2014 - Il prezzo non e' il principale elemento che porta i consumatori a scegliere se restare sul mercato tutelato o andare sul mercato libero dell'energia. E' quanto emerge da uno studio promosso dall'Acquirente Unico basato su 2000 interviste a un campione di 18-74enni rappresentativo della popolazione italiana per sesso, eta', area geografica di residenza.

''Il mondo del piccolo consumatore finale di energia e' complesso e sorprendente - afferma Paolo Vigevano Presidente e AD di Acquirente Unico - lo dimostra il fatto che, nell'analizzare le motivazioni di fondo di coloro che effettivamente cambiano fornitore, scopriamo che al primo posto non c'e' la ''convenienza economica'', ma elementi, apparentemente accessori, che pero' fanno gia' intravvedere possibili evoluzioni dello stesso prodotto offerto''.

L'83.9% degli intervistati dichiara infatti di essere rimasto nel mercato tutelato. Sui motivi del mancato cambio di regime, emerge uno scarso interesse verso il mercato libero (''Non rientra nelle mie priorita''', 40.3%). A questo si aggiungono ulteriori elementi quali: la soddisfazione per il proprio fornitore (''Sono soddisfatto dell'attuale fornitore'', 12.9%) e un livello informativo ancora insufficiente (''Non sono abbastanza informato'', 12.2%). Inoltre un intervistato su dieci ritiene che l'eventuale guadagno derivante dalla sottoscrizione di un nuovo contratto con tariffe concorrenziali non sarebbe tale da giustificare il cambio di fornitore (''Il risparmio non mi sembra tale da giusti-ficare il passaggio'', 10.4%), o non si riscontrano differenze tra i fornitori (''Penso che gli operatori siano tutti uguali'', 7.5%). Sempre un intervistato su dieci teme di ricevere un servizio peggiore dell'attuale (''Temo di ricevere un servizio peggiore'', 10.1%).

''Per la maggior parte dei consumatori il prodotto e' sostanzialmente indifferenziato - continua Paolo Vigevano - ed e' significativo il fatto che alcuni di coloro che hanno effettivamente cambiato fornitore, stando alle statistiche ufficiali, e' superiore al numero di coloro che dichiarano di averlo fatto: segno che alcuni non hanno nemmeno percepito di aver compiuto una scelta''. Infatti i dati riportano che il 16,1% dei clienti ha scelto il mercato libero, ma non combacia con i dati ufficilai di switching. ''Ma se il prodotto e' percepito come indifferenziato, mentre il suo costo, al netto delle componenti parafiscali, non ha piu' margini significativi di contrazione, allora quel che si affaccia e' l'opportunita' di offrire, accanto o addirittura attraverso la Commodity, dei prodotti a valore aggiunto. Prodotti che trovano una concreta possibilita' di successo proprio nella predisposizione all'innovazione individuata dalla ricerca''. Chi scegliere di rimanere nel mercato tutelato e' un utente che ha un basso interesse per i temi energetici, a cui si accompagna una scarsa informazione, alto consumo energetico e passivita' nei comportamenti di scelta. Chi sceglie di passare al mercato libero ha un alto interesse per i temi energetici, al risparmio e consapevolezza delle proprie scelte di consumo.

''Lo scopo di questa ricerca - conclude Paolo Vigevano - non e' capire meglio chi e' il soggetto a cui ci rivolgiamo, AU non e' un operatore che fa marketing per acquisiste i clienti. Piuttosto volevamo mettere a disposizione dei decisori pubblici nuove e ulteriori informazioni, utili a orientare le politiche pubbliche nei confronti delle famiglie e delle piccolissime imprese e per aumentare la sana concorrenzialita' all'interno del mercato. In questo senso AU e' uno strumento, che agisce attraverso il mercato''.

com-fgl/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni