sabato 25 febbraio | 14:36
pubblicato il 04/set/2014 13:11

Energia: Aicarr, governo adotti testo unico su efficienza

(ASCA) - Roma, 4 set 2014 - ''Il quadro legislativo nazionale in tema di efficienza energetica degli edifici e' talmente complesso da comportare un problema serio agli operatori del settore, dai progettisti ai certificatori, ma anche ai produttori e agli installatori. Abbiamo considerato nella maniera piu' involuta le Direttive europee in tema di efficienza energetica e fonti rinnovabili: emanate una dopo l'altra e spesso di difficile interpretazione, sono caratterizzate da recepimenti in Italia tardivi, tautologici, contraddittori e a volte inutili. L'esempio della legislazione che ha riguardato la certificazione energetica e' emblematico: il processo di recepimento e' stato completato dopo ben 12 anni dalla pubblicazione della Direttiva EPBD - Energy Performance Building Directive''. E' quanto si legge in una nota di Aicarr, l'Associazione italiana Condizionamento dell'Aria, Riscaldamento, Refrigerazione.

''La questione normativa non e' da meno. Il mandato 343 assegnava al CEN (Comitato europeo di normazione) il compito di definire norme tecniche a supporto della direttiva EPBD, tali norme sono uscite in ritardo rispetto ai tempi previsti per il recepimento della Direttiva stessa, ma hanno dovuto comunque essere interpretate nella loro trasposizione a livello nazionale: l'intenso lavoro del Comitato Termotecnico Italiano ha reso disponibile il meritorio pacchetto UNI-TS 11300 in tempi brevi, tali pero' da richiedere aggiornamenti successivi. Per non parlare poi della questione non ancora definita degli edifici a energia quasi zero - prosegue il comunicato - che dovrebbero essere realizzati con le nuove regole a partire dal 2018''.

''E' in questo quadro che nasce la proposta di AiCARR, l'associazione che meglio rappresenta i progettisti e le aziende del settore impiantistico, di proporre ai propri soci e alla politica un Testo Unico sull'efficienza energetica negli edifici, con lo scopo di fare chiarezza, di semplificare e di rendere piu' omogenea la regolamentazione legislativa dell'efficienza energetica del patrimonio edilizio nazionale'', continua la nota.

com/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech