sabato 03 dicembre | 22:50
pubblicato il 09/set/2013 11:44

Enel: sceglie Italtel come provider tecnologico

(ASCA) - Roma, 9 set - Enel ha scelto Italtel in qualita' di provider tecnologico e system integrator per i diversi livelli di sviluppo del proprio sistema aziendale di comunicazione telefonica: servizi di Unified Communication evoluti con completa integrazione su di un unico terminale (fisso o mobile) di voce, dati e video; interoperabilita' con reti IP multivendor e multistandard; convergenza di servizi fissi e mobili; espansione della rete corporate a livello internazionale.

Nell'ambito della nuova rete IP Enel, informa una nota, Italtel NetMatch-S abilitera' diverse fondamentali funzioni di rete: piena interoperabilita', mediante sistema di giunzione SIP (Session Initiation Protocol), con le reti PBX (aziendali) multivendor, con le reti pubbliche di telefonia, con le reti IP nazionali e internazionali; transrating/transcoding per la riduzione/compressione della velocita' di trasmissione (bitrate) e la conversione tra diversi formati audio, cosi' da assicurare comunicazioni ad elevata qualita' e affidabilita'; gestione centralizzata del piano di numerazione corporate per tutte le sedi Enel; affidabilita' delle interconnessioni IP mediante l'utilizzo di protocolli sicuri di comunicazione. com-drc/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari