lunedì 27 febbraio | 05:30
pubblicato il 22/mag/2014 14:40

Enel: Blackrock, no incremento dividendi tagliando investimenti

(ASCA) - Roma, 22 mag 2014 - Il fondo Blackrock, azionista dell'Enel, tramite il suo presidente, Laurence Fink, ha inviato un mese fa al presidente del gruppo energetico una lettera nella quale si manifestava preoccupazione perche' molte aziende hanno evitato di investire sulla crescita futura, tagliando gli investimenti, per incrementare i dividendi. Lo ha detto il presidente uscente dell'Enel, Paolo Andrea Colombo, nel suo intervento in apertura dell'assemblea annuale.

''Le considerazioni di Fink - ha detto Colombo - sono pienamente condivisibili e sono le medesime considerazioni che hanno guidato questo Consiglio di amministrazione nel corso del suo mandato, in particolare in occasione di alcune decisioni volte a mantenere la stabilita' finanziaria, senza tuttavia pregiudicare le opportunita' di crescita nel lungo periodo''.

La politica attuale sui dividendi seguita dall'Enel ''equilibrata e bilanciata'' e che ha ispirato la riduzione del payout al 40%, ha aggiunto Colombo, ''potrebbe nel medio termine essere rivista in caso di conseguimento degli obiettivi finanziari'' dichiarati dal gruppo.

sen/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech