venerdì 09 dicembre | 01:32
pubblicato il 19/mar/2014 17:10

Enav: ok da Commissione Senato alla privatizzazione

(ASCA) - Roma, 19 mar 2014 - La Commissione Lavori Pubblici, Infrastrutture e comunicazioni del Senato ha approvato a maggioranza, con 13 voti, il parere favorevole alla privatizzazione di Enav. Sono state accolte dal governo le osservazioni espresse in merito ai criteri di privatizzazione e alle modalita' di alienazione della partecipazione detenuta dal Ministero dell'Economia e delle Finanze nel capitale di Enav.

Il relatore del provvedimento, il senatore del Partito Democratico, Marco Filippi, aveva evidenziato come il passaggio all'Autorita' di regolazione dei trasporti delle competenze di regolazione economica prima affidate all'Enac, e la loro integrazione con altre piu' estese, richiedeva un riordino complessivo del settore, per garantire una maggior efficienza e semplificazione nell'attribuzione delle responsabilita'. Filippi aveva espresso parere favorevole allo schema di decreto a condizione che fossero salvaguardate le prerogative pubblicistiche che attualmente caratterizzano la stessa Enav, subordinando la privatizzazione, alla luce della recente istituzione e dell'operativita' dell'Autorita' di regolazione dei trasporti, ad una razionalizzazione delle attivita' di vigilanza e del sistema generale di regolazione della navigazione aerea, che vede attualmente coinvolti, con ruoli specifici, piu' enti e soggetti. Il senatore, inoltre, invitava ad ''adottare adeguate misure di prevenzione di possibili conflitti di interesse tra gli eventuali acquirenti delle quote, vigilando con attenzione sulle caratteristiche dei soci entranti nel Capitale ed escludendo in particolare il coinvolgimento dei soggetti attuali e potenziali fornitori di Enav''.

''In Commissione e' stato svolto su questo parere un lavoro attento e serio - ha evidenziato il senatore Filippi - portato avanti con determinazione nonostante l'atteggiamento ostruzionistico dei colleghi di Forza Italia. Dopo le dimissioni del relatore forzista abbiamo cercato di raggiungere un equilibrio che producesse un risultato ottimale e sembrava che l'intento fosse comune. Oggi, pero', abbiamo dovuto registrare la non partecipazione al voto dei senatori di Forza Italia - ha concluso Filippi - atteggiamento che politicamente sento di stigmatizzare perche' sterile e improduttivo ai fini dei lavori della Commissione''. red/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni