venerdì 02 dicembre | 18:59
pubblicato il 15/feb/2013 17:51

Elezioni: Confindustria, serve new deal tra forze positive del Paese

Elezioni: Confindustria, serve new deal tra forze positive del Paese

(ASCA) - Roma, 15 feb - ''E' il momento di un new deal tra le forze positive del Paese, un concorso di intenti realistici e coraggiosi che rendano piu' autorevole e credibile la nostra voce anche in Europa'' nel quale Confindustria ''e' pronta ad assumersi le proprie responsabilita'''. E' quanto auspica Viale dell'Astronomia a conclusione di una tre giorni di incontri con le forze politiche sulla quale ''esprime soddisfazione''.

''Le forze politiche - spiega l'Associazione degli industriali - hanno dimostrato grande attenzione alle nostre proposte e hanno condiviso la consapevolezza che la crisi e' ancora ben presente, aggressiva e non si puo' assolutamente abbassare la guardia. E' positivo che tutti abbiano riconosciuto la necessita' che politica industriale e manifatturiero tornino centrali. Senza industria, non c'e' futuro. Tutti ritengono come centrale e prioritaria la questione del lavoro, grande emergenza del Paese. Il lavoro deve essere il primo punto dell'agenda del nuovo Governo.

Solo buone imprese e buona politica industriale possono aumentare l'occupazione e accrescere il reddito delle famiglie''.

Secondo Confindustria ''Ora e' fondamentale che, con la fine della campagna elettorale, si abbandoni il tempo delle parole, degli annunci, dello scontro fine a se stesso e inizi il tempo dei fatti. Il nuovo Governo deve darci una visione lunga di futuro, un'idea di Paese per la quale valga la pena anche di sostenere i sacrifici necessari. L'Italia ha bisogno assoluto di verita', di parlare il linguaggio della condivisione, e di un Governo che sia in grado di compiere scelte concrete ed efficaci. La classe politica deve riconquistare con i fatti e la moralita' la fiducia dei cittadini''.

''I mesi che ci aspettano saranno cruciali - concludono gli industriali - e decideranno il nostro destino. E' il momento di un new dealtra le forze positive del Paese, un concorso di intenti realistici e coraggiosi che rendano piu' autorevole e credibile la nostra voce anche in Europa.

Confindustria e' pronta ad assumersi le proprie responsabilita', a sostenere senza preconcetti le scelte da fare in nome dell'interesse generale, ma vigilera' e critichera', anche aspramente, chiunque disattenda gli impegni. Non permetteremo a nessuno di condannare il Paese al declino''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Premio "CambiaMenti" CNA a TRed
Premio "CambiaMenti" CNA a TRed: made in Italy, ricerca, tecnologia
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Censis
Censis: ko economico giovani,più poveri di coetanei di 25 anni fa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
San Marino, maxistella a Led inaugurerà il Natale delle Meraviglie
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
TechnoFun
Archeologia, allo studio app per riconoscimento automatico reperti
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari