venerdì 02 dicembre | 19:52
pubblicato il 20/mag/2013 19:04

Elettricita': Autorithy, al via riforma tariffe rete e oneri sistema

(ASCA) - Roma, 20 mag - ''Promuovere l'utilizzo delle fonti rinnovabili, l'efficienza, l'innovazione tecnologica e l'uso razionale delle risorse, consentendo il miglior utilizzo dell'energia elettrica negli usi domestici, attraverso un maggior allineamento delle tariffe ai costi effettivi del servizio''. E' con questi obiettivi che l'Autorita' per l'energia da' ora il via alla riforma delle tariffe elettriche di trasmissione, distribuzione e misura e a una revisione dell'articolazione degli oneri generali di sistema.

La riforma, sottolinea il Regolatore, ''che doveva essere attuata gia' dal '97-'99, consentira' di ridisegnare le tariffe elettriche (quindi non il prezzo del kilowattora) e di dare un contributo positivo all'attuazione delle policy europee, ai traguardi fissati dal pacchetto 20-20-20 e ai profondi mutamenti legati in particolare alla rapida e intensa penetrazione delle rinnovabili e allo sviluppo di nuove tecnologie (es. pompe di calore) che consentono di raggiungere traguardi particolarmente significativi di efficienza energetica e di utilizzo di fonti green''. L'Autorita' ha delineato un percorso che prevede, tra l'altro, consultazioni, audizioni pubbliche, un'approfondita valutazione di impatto regolatorio e l'analisi comparata delle soluzioni adottate in altri paesi, in particolare, tra quelli maggiori dell'Ue e piu' affini all'Italia, nonche' uno studio per raggiungere obiettivi di maggiore efficienza e di adeguamento all'utilizzo e sviluppo delle rinnovabili. Il procedimento dovrebbe concludersi entro il 2015, ma nel frattempo potranno essere introdotte alcune tariffe specifiche gia' dal prossimo anno, da un lato per anticipare in parte la direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica che l'Italia dovra' recepire entro il 2014 e, dall'altro, per attuare con gradualita' il decreto sull'incentivazione dell'energia termica da fonti rinnovabili. Nell'ambito di questo procedimento, verranno inoltre svolti approfondimenti tecnici sulla possibilita' di estendere fino a 3, 5 kW della potenza impegnata dai clienti domestici con tariffa D2. com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Censis
Censis: ko economico giovani,più poveri di coetanei di 25 anni fa
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari