venerdì 20 gennaio | 21:07
pubblicato il 10/set/2013 18:06

Elettricita': Autorita' approva schema nuovo mercato della capacita'

(ASCA) - Roma, 10 set - L'Autorita' per l'energia ha approvato lo schema di disciplina per far nascere un mercato della capacita' con l'obiettivo di garantire ''una disponibilita' di capacita' produttiva di energia elettrica nel lungo periodo in modo da far fronte all'evoluzione dei consumi, evitando criticita' in termini di sicurezza e 'assicurando' i clienti finali dal rischio-prezzi''. Tenuto conto dell'attuale situazione di eccesso di capacita' produttiva, i criteri definiti dall'Autorita' prevedono che questa 'polizza' venga applicata non prima del 2017 e solo per la quantita' veramente necessaria. Quindi, fino ad allora, ai produttori di energia elettrica non sara' riconosciuto alcun corrispettivo. Alla scadenza prevista, quando il mercato della capacita' sara' avviato, i produttori dovranno garantire una disponibilita' di capacita' produttiva di energia elettrica tale da tutelare il sistema dal rischio di deficit di generazione o di situazioni critiche. I quantitativi di capacita' da rendere disponibili saranno determinati dal gestore della rete in base ai consumi attesi ed alle esigenze di riserva, tenendo conto anche degli effetti delle misure di efficienza energetica e della produzione da fonti rinnovabili. Il gestore di rete dovra' organizzare per ciascuna Area di rete rilevante apposite aste di approvvigionamento, a partecipazione volontaria, per la negoziazione di opzioni su capacita' produttiva reale, i cosiddetti contratti standard.

Per ciascun MW di capacita' impegnata, gli operatori riceveranno un premio annuo (in euro per megawatt), ma dovranno versare a Terna le eventuali differenze positive fra il prezzo dell'energia elettrica venduta sui mercati a pronti e dei servizi (il prezzo di riferimento) e il prezzo di esercizio previsti dal contratto; queste differenze andranno a 'sconto' delle bollette elettriche dei consumatori, realizzando cosi' la protezione della ''polizza assicurativa''. La capacita' e' approvvigionata con quattro anni di anticipo rispetto all'inizio del periodo di consegna, che sara' triennale; questo anticipo e' funzionale ad assicurare la massima concorrenza e contendibilita' del mercato potendo partecipare efficacemente al mercato della capacita' anche impianti ancora da realizzare.

Lo schema di disciplina dovra' ora essere trasmesso entro il 20 settembre dal gestore della rete nazionale al Ministro dello Sviluppo economico per l'approvazione finale. com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4