venerdì 20 gennaio | 17:20
pubblicato il 18/mar/2014 16:49

Electrolux: Veneto, aiuti si' ma pretendiamo certezze su sito Susegana

(ASCA) - Venezia, 18 mar 2014 - In previsione dell'incontro su Electrolux che si terra' domani alle 13,30 a Roma, e a cui partecipera' il Presidente del Veneto Luca Zaia, si e' tenuto nel pomeriggio a palazzo Balbi, sede della Giunta regionale, una riunione tra l'Assessore regionale al lavoro Elena Donazzan e i rappresentanti sindacali e della RSU dell'azienda. ''Ho incontrato i sindacati dei lavoratori e della RSU, su loro richiesta - ha detto al termine Donazzan - per fare il punto della situazione e poter aggiornare al meglio il Presidente Zaia, permettendogli di fare richieste precise e stringenti. Abbiamo convenuto tutti sull'importanza prioritaria del fattore tempo: in questo purtroppo il cambio di governo non ci ha aiuta perche' bisognera' ripetere tutta la questione daccapo a due nuovi ministri. Due - ha annunciato l'Assessore - sono le richieste che il Veneto avanzera': il rinnovo del contratto di solidarieta' che scadra' a fine mese per lo stabilimento di Susegana; certezze sulla prospettiva di permanenza e di crescita di Electrolux in Italia e a Susegana in particolare. La prima richiesta avra' spero una risposta immediata, contestuale all'incontro di domani. La seconda non puo' aspettare molto e necessita per questo che sia convocato il tavolo nazionale con istituzioni, azienda e lavoratori''.

L'Assessore ha informato i sindacati su alcuni incontri informali (istituzionali e tecnici) avuti con l'azienda dove la Regione, a fronte di scelte industriali di permanenza nel Veneto, si e' resa disponibile per sostenere tale prospettiva a mettere in campo strumenti e risorse possibili: dalla prossima programmazione comunitaria per gli interventi strutturali di sviluppo delle aziende, all'abbattimento dei costi energetici, all'aumento della formazione dei lavoratori per una migliore competitivita'. ''Ma tutto cio' - ha osservato Donazzan - e altro ancora, non puo' essere che conseguente alla scelta dell'azienda sul che cosa fare e anche alla condivisione da parte dei lavoratori''. ''I suggerimenti dei sindacati e dei lavoratori oggi sono stati preziosi - ha aggiunto - ma tutti legati e conseguenti alle scelte che fara' l'azienda: per questo il fattore tempo e' la priorita' che sara' messa sul tavolo domani''.

''La questione Electrolux - ha precisato l'Assessore veneta - deve essere di carattere nazionale. La Regione Veneto fara' l'impossibile per tutelare la propria occupazione e quindi lo stabilimento di Susegana ma non e' una questione limitata a Veneto o Friuli o a qualche altro territorio. Non puo' esistere una concorrenza sleale in territorio nazionale e di questo deve dare garanzia il Governo''.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire