domenica 11 dicembre | 13:42
pubblicato il 16/apr/2014 19:43

Electrolux: Uilm, richieste aziendali ancora pesanti

(ASCA) - Venezia, 16 apr 2014 - ''Oggi a Mestre Electrolux ha ribadito e dettagliato per ciascuno stabilimento le richieste di riduzione delle pause, di aumento dei ritmi di lavoro e di riduzione di alcuni diritti sindacali, fermo restando naturalmente che le richieste di taglio di orario e di salario sono state definitivamente depennate dalla trattativa. Si tratta evidentemente di richieste nel loro complesso ancora pesanti''.

Cosi' Gioanluca Ficco, della Uilm, a conclusione della prima giornata di trattativa con Electrolux.

''Anche il piano industriale, purtroppo resta lo stesso gia' presentato a febbraio e ribadito al Ministero dello Sviluppo economico: come noto un piano senza piu' chiusure, ma con ben 1.200 esuberi nel 2018 in tutti gli stabilimenti italiani'', afferma Ficco.

Il prossimo appuntamento e' fissato a Mestre il 28 aprile.

Nel frattempo si terranno incontri tecnici nelle singole fabbriche in cui sono richiesti incrementi dei ritmi produttivi, per esaminare la fattibilita' degli stessi anche sul versante della sicurezza e della salute sul lavoro.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina