lunedì 27 febbraio | 10:50
pubblicato il 08/apr/2014 14:53

Electrolux: Ugl, passi avanti in trattativa ma serve modifica piano

(ASCA) - Roma, 8 apr 2014 - ''Nell'incontro di ieri e' stato fatto sicuramente un passo avanti ma e' necessaria un'ulteriore modifica al piano industriale deciso dall'azienda''. Cosi' il vice segretario generale dell'Ugl, Cristina Ricci, e il segretario nazionale dell'Ugl Metalmeccanici con delega agli elettrodomestici, presenti ieri, insieme ad una delegazione di sindacalisti Ugl, Michele Coppola e Gerardo Fasulo, all'incontro tenutosi al Ministero dello Sviluppo Economica per la vertenza Electrolux aggiungendo che ''consideriamo positivo mantenere il tavolo in sede ministeriale in modo che venga monitorato l'andamento del piano e si continui a dialogare con i vertici aziendali e il Governo per scongiurare gli esuberi. Nello specifico - continuano - apprezziamo l'intervento del Governo e riteniamo positiva la disponibilita' da esso assunta insieme alle Regioni in materia di incentivazioni economiche,a sostegno degli investimenti in ricerca e innovazione di processo e di prodotto''. ''Da parte nostra - concludono i sindacalisti- siamo disposti a collaborare e chiediamo all'azienda di protrarre l'impegno assunto fino al 2018/2019''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech