martedì 06 dicembre | 11:48
pubblicato il 13/mag/2014 17:21

Electrolux: Sindacati soddisfatti in attesa dell'accordo

(ASCA) - Venezia, 13 mag 2014 - E' ripresa da poco la trattativa Electrolux al Misesulla organizzazione del lavoro (ritmi, ferie, ecc.). Il verbale di riunione sottoscritto ieri sera presso la sede del MiSE (che porta anche la firma del Ministero del lavoro oltre a quello del MiSE stesso e, naturalmente, delle parti trattanti, a partire dai tre segretari generali delle federazioni: Farina, Landini e Palombella) rappresenta ''un sostanziale passo in avanti verso una conclusione positiva della vertenza Electrolux''. Ne sono convinti i due dirigenti sindacali che seguono direttamente la trattativa per conto della Fim Cisl: Anna Trovo' (segretaria nazionale) e Maurizio Geron (coordinatore del Gruppo). Si e' individuata infatti una parte della soluzione relativa alla riduzione del costo del lavoro orario, il contributo che sindacato e lavoratori dovevano mettere del proprio per contribuire all'obiettivo generale di mantenere competitivi gli stabilimenti italiani della multinazionale svedese e quindi il mantenimento delle produzioni e l'occupazione. Due gli interventi accordati.

Il primo riguarda il riproporzionamento della pausa lavoro aggiuntiva pari a 10 minuti di cui attualmente beneficiano i lavoratori della produzione di Porcia. In pratica questa pausa ottenuta nel 2002 con la contrattazione aziendale, che quindi si aggiunge alle altre, sara' portata a 5 minuti.

Il secondo dispone invece la riduzione del 60% (a partire dal 2015) dei permessi sindacali il cui monte ore, grazie alla contrattazione aziendale, e' oggi ben superiore a quanto previsto in via generale dal contratto nazionale di lavoro e dalla legge 300 /70. Da poco, dunque, si e' riaperto, sempre al MiSE, il tavolo di trattativa che deve trovare una composizione consensuale degli ultimi temi ancora aperti: i ritmi di lavoro, la gestione delle ferie, l'organizzazione del lavoro. Domani, mercoledi', si procedera' alla scrittura del testo dell'accordo generale.

Dopodomani infine le parti incontreranno il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per chiudere l'accordo. Ad aspettare il rientro della delegazione sindacale trattante, dopo una settimana di tour de force nella capitale, le assemblee dei lavoratori chiamate alla ratifica dell'accordo.

fdm/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Riforme
Referendum, i mercati puntano su nuovo governo in tempi rapidi
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
L.Bilancio
L.Bilancio, Dijsselbloem: ora impossibile chiedere misure extra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari