martedì 21 febbraio | 15:13
pubblicato il 07/apr/2014 20:44

Electrolux: Serracchiani, passi avanti ma resta l'attenzione

(ASCA) - Trieste, 7 apr 2014 - Se c'e' la consapevolezza che ancora molto e' il lavoro da fare, come ha sottolineato oggi a Roma la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani al termine della riunione al ministero dello Sviluppo economico del tavolo su Electrolux, si debbono comunque registrare alcun aspetti positivi, emersi dall'odierno incontro. ''Fatti positivi - ha segnalato la presidente - che riguardano il proseguimento della produzione in tutti e quattro gli stabilimenti del gruppo svedese, che in tutti e quattro i siti produttivi sono previsti nuovi investimenti - per 32 milioni di euro solo in quello di Porcia -, che non saranno effettuati licenziamenti sino al 2017 e che non sono previste riduzioni salariali''.

Inoltre, altro aspetto comunque positivo, e' il progetto di decontribuzione sui contratti di solidarieta', decisione gia' presa dal ministero con un provvedimento che ora e' in via di conversione, ricorda Serracchiani, nonche' la conferma di risorse finanziarie da parte del Governo nazionale per l'innovazione e la ricerca.

Solo successivamente al 2017 l'azienda ha calcolato un possibile esubero dallo stabilimento di Porcia di 298 occupati.

La presidente Serracchiani non ha peraltro nascosto la sua ''preoccupazione per i dati ed i ''numeri'' forniti oggi da Electrolux, sia al riguardo della produzione che per i livelli occupazionali, ha osservato. Resta dunque fermo il livello di guardia da parte della Regione, che su questi dati ''continuera' a lavorare'', con la certezza di non dover gestire esuberi di personale sino al 2017.

La Regione Friuli Venezia Giulia, ha ribadito la presidente, non ha comunque condiviso ne' tanto meno accettato il Piano industriale presentato oggi dal gruppo: si puo' invece registrare un passo in avanti rispetto alle prime ipotesi palesate dall'azienda, ha indicato, attendendo ora che il Piano industriale sia oggetto di discussione tra azienda e parti sociali.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia