martedì 21 febbraio | 13:33
pubblicato il 01/lug/2014 17:40

Electrolux: Serracchiani, innovazione e capitale umano per il futuro

(ASCA) - Porcia (PN), 1 lug 2014 - ''Abbiamo potuto capire concretamente che cosa significa investire risorse pubbliche nell'innovazione tecnologica e nell'efficientamento energetico di uno stabilimento. Ora siamo pronti a lavorare sul coinvolgimento di Electrolux nei nuovi bandi europei per lo sviluppo tecnologico''. Lo ha detto la Presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, in occasione oggi della visita alla fabbrica Electrolux di Porcia.

La presidente Serracchiani, che era affiancata dal vicepresidente e assessore alle Attivita' produttive Sergio Bolzonello, e' stata accompagnata nella visita, tra gli altri, dall'amministratore delegato Ernesto Ferrario, dal direttore commerciale (e presidente Finest) Mauro del Savio, dai direttori del personale Marzia Segato e delle relazioni industriali Marco Mondini.

A descrivere le diverse fasi di lavorazione e' stato il direttore del reparto ingegneria Flavio Ceschin.

Alla presidente, prima della visita alle 5 linee di assemblaggio, sono stati illustrati dal punto di vista tecnico quattro nuovi prodotti (tre lavatrici ed una lavasciuga a pompa di calore, novita' assoluta a livello mondiale).

Ferrario ha confermato l'importanza, per l'Electrolux di Porcia e per tutto il gruppo, di puntare ad una produzione di fascia alta e con una buona capacita' di trovare spazio sul mercato estero (le esportazioni riguardano gia' l'85 per cento della produzione) ed in particolare su quello statunitense, sempre piu' aperto alle novita' della tecnologia europea per il valore aggiunto della qualita' e del design ed ormai decisamente piu' attento al contenimento dei consumi energetici.

Sullo stabilimento di Porcia il gruppo svedese ha investito 32 dei 150 milioni destinati alle sue aziende in Italia per il piano di sviluppo 2014-2017, puntando su ricerca ed innovazione, sul capitale umano e sulla formazione.

La presidente e i vertici di Electrolux hanno avuto quindi modo di approfondire le opportunita' offerte dalla programmazione dei fondi europei 2014-2020.

''E' indispensabile - ha detto Serracchiani - un'apertura a 360 gradi ed il coinvolgimento dell'indotto per cogliere le opportunita' di finanziamento destinate alle filiere produttive virtuose nell'ambito dell'efficientamento energetico''.

E' stato fatto anche il punto sullo stato dell'arte dell'accordo sottoscritto lo scorso maggio con i ministeri dello Sviluppo e del Lavoro, che prevede fra l'altro una decontribuzione del 35 per cento dei contratti di solidarieta', favorendo cosi' la competitivita' del sito produttivo di Porcia.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia