martedì 21 febbraio | 05:33
pubblicato il 09/mag/2014 08:39

Electrolux: scioperi ed assemblee dopo rottura trattativa

Electrolux: scioperi ed assemblee dopo rottura trattativa

(ASCA) - Pordenone, 9 mag 2014 - L'Electrolux ha interrotto la trattativa con il sindacato per la composizione della vertenza sulla competitivita' e il costo del lavoro. E' accaduto nella tarda serata di ieri, dopo lunghe ore di trattativa, quando sembrava che l'accordo fosse in dirittura di arrivo. Sulla proposta della Fiom Cgil di ritoccare il salario per mantenere le pause nel lavoro hanno obiettato la Fim Cisl e la Uilm Uil, per cui la trattativa, che si svolgeva a Mestre, e' stata prima sospesa e poi interrotta dall'azienda, in presenza di una mancata intesa all'interno della delegazione sindacale.

Oggi scioperi ed assemblee nelle fabbriche del gruppo. La prossima settimana, su richiesta delle organizzazioni sindacali, potrebbe esserci la riconvocazione delle parti al Mise. Come fa sapere la Fim Cisl, l'incontro era iniziato con la proposizione da parte aziendale della riduzione del costo del lavoro tramite interventi in materia di ri-proporzionamento delle ore di assemblee; riduzione dei permessi sindacali del 60%; allungamento gestione ferie aprile-settembre; riproporzionamento pause stancanti all'orario di sei ore; allineamento alle pause fisiologiche al 4% dell'orario di lavoro, come gia' in atto nella fabbrica di Susegana; eliminazione della pausa aggiuntiva dei 10 minuti di Porcia.

''Ma la posizione rispetto a questi argomenti hanno visto posizioni sindacali differenti'' confermano Anna Trovo' e Maurizio Geron della Fim Cisl. ''La Fim pensa che ci sia ancora spazio per trovare una mediazione e durante la trattiva ha chiesto con forza agli interlocutori aziendali di non vanificare gli sforzi fin qui fatti da ognuno dei soggetti coinvolti, per il bene delle lavoratrici e lavoratori - si legge in una nota del sindacato -.

Per la Fim Cisl, nel merito, rimane la disponibilita' ad approfondire il tema della gestione delle pause in relazione al minore orario di lavoro per arrivare rapidamente e positivamente ad un accordo che metta in sicurezza le fabbriche, gli investimenti e l'occupazione''. fdm/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia