martedì 24 gennaio | 07:58
pubblicato il 16/apr/2014 19:43

Electrolux: parte in salita la trattativa azienda-sindacati

(ASCA)n - Venezia, 16 apr 2014 - Ancora difficolta' nella vertenza Electrolux. Facendo seguito a quanto deciso il 7 aprile in occasione dell'incontro svolto a Roma in sede ministeriale con la presenza del Ministro dello Sviluppo Economico Guidi e del Ministro del Lavoro Poletti, si e' tenuto oggi a Mestre il primo degli appuntamenti programmati tra direzione Electrolux, le Segreterie Nazionali di Fim, Fiom, Uilm ed il Coordinamento delle Rsu.

Electrolux ha formulato alcune proposte sull'organizzazione del lavoro dichiarandole finalizzate alla riduzione del costo del lavoro senza che si determino effetti negativi sulla retribuzione dei lavoratori; l'azienda ha anche indicato la necessita' di una diversa gestione del calendario annuo per utilizzare al meglio la prestazione lavorativa in coerenza con il fabbisogno produttivo. Infine sono stati analizzati i piani industriali con approfondimenti sito per sito.

Particolare attenzione e' stata dedicata agli investimenti, dettagliati per ogni singola fabbrica (Porcia, Susegana, Solaro, Forli') per un totale complessivo di 150 milioni di euro, agli interventi per l'automazione, alle determinazioni per una migliore efficienza e produttivita', ai prodotti sui quali puntare per garantire volumi e lavoro.

La discussione proseguira' nell'incontro gia' programmato per lunedi' 28 aprile prossimo e risulta complessa in particolare per quanto concerne le produzioni destinate alle fabbriche di Porcia e Susegana. Non e' infatti stato sciolto il nodo del drastico calo dei volumi previsto per Porcia - fa sapere il sindacato - ne' quello dell'investimento finalizzato alla produzione dei frigoriferi Cairo 3 per Susegana che consideriamo necessario venga realizzato totalmente, e non parzialmente, in Italia. ''Sempre per quanto riguarda questi due stabilimenti, bene gli investimenti annunciati, ma la discussione ed il confronto devono permettere di individuare soluzioni differenti rispetto a quanto fin qui proposto, in grado cioe' di garantire una prospettiva di lungo periodo per l'attivita' industriale e per la tenuta dell' occupazione'' hanno dichiarato in sindacati.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4