martedì 21 febbraio | 18:02
pubblicato il 19/mar/2014 16:57

Electrolux: Mise, tavolo convocato per 8 aprile

(ASCA) - Roma, 19 mar 2014- Il Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi, il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti e il Vice Ministro al Mise Claudio De Vincenti hanno incontrato oggi le Regioni interessate dalla vertenza Electrolux. La Presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, il Presidente del Veneto Luca Zaia, il Presidente dell'Emilia Romagna Vasco Errani e l'Assessore al Lavoro della Lombardia Valentina Aprea, si legge in una nota del Mise, hanno condiviso con gli esponenti dell'esecutivo la necessita' che l'azienda metta a punto un piano industriale adeguato alla necessita' di garantire futuro produttivo e occupazionale ai quattro siti italiani della multinazionale svedese.

Nel corso dell'incontro e' stata inoltre confermata la disponibilita' del Governo e delle Regioni a dare il contributo necessario a favorire lo sviluppo dell'azienda in Italia. Al termine della riunione, si e' convenuto di convocare il Tavolo Electrolux per l'8 aprile.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia