martedì 21 febbraio | 11:09
pubblicato il 05/mar/2014 14:24

Electrolux: Landini, governo conceda decontribuzione solidarieta'

(ASCA) - Pordenone, 5 mar 2014 - Si' alla riduzione del costo del lavoro, no al taglio del salario. Lo sostiene, per Electrolux il segretario della Fiom Cgil, Maurizio Landini, che da Pordenone torna a sollecitare il Governo perche' conceda la decontribuzione per il contratto di solidarieta'.

''Per mantenere Electrolux in Italia servono due condizioni: il Governo deve favorire la decontribuzione sui contratti di solidarieta', riducendo il costo del lavoro senza ridurre il salario; l'azienda deve portare in Italia gli investimenti necessari, compreso quello annunciato per la Polonia''. ''Se siamo giunti a questa modifica rispetto alle prime proposte fatte - ha spiegato poi Landini commentando la modifica delle proposte Electrolux, in particolare per Porcia - lo si deve alla lotta fatta dai lavoratori. Tuttavia, non basta pensare che l'Italia si salvi soltanto con l'alto di gamma. Se si vuole difendere l'occupazione servono anche gli altri prodotti. Una battaglia che vale per Porcia come per gli altri tre stabilimenti italiani''.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia