mercoledì 18 gennaio | 22:01
pubblicato il 25/ott/2013 10:42

Electrolux: indagine su produttivita' delle 4 fabbriche italiane

(ASCA) - Pordenone, 25 ott - Electrolux lancia un'indagine di competitivita' sostenibile su tutte le 4 fabbriche italiane di elettrodomestici. Il timore dei sindacati e' che al termine della verifica possano risultare problematiche gravi, in particolare a Porcia. Sono indispensabili azioni tempestive sul prodotto, sui costi di produzione e su tutti gli altri costi - fa sapere il gruppo in una nota - per riportare il settore elettrodomestici EMEA di Electrolux sulla strada della profittabilita' e della crescita.

Alla luce dei risultati del terzo trimestre, che confermano sia la durezza dello scenario competitivo europeo sia l'insoddisfacente performance del settore elettrodomestici EMEA, Electrolux ha assunto una serie di importanti decisioni strategiche con l'obiettivo di ridurre i propri costi operativi in Europa.

L'azienda concentrera' i suoi investimenti futuri sui prodotti con maggiori possibilita' di crescita e con piu' ampie prospettive di profittabilita' nelle aree del Built-In e dell'Home Comfort, con la riorganizzazione dei suoi uffici a livello europeo. Il progetto, che dovra' essere implementato da subito e concluso entro il biennio 2014-2015, prevede un'organizzazione meno complessa, piu' veloce ed efficace nel raggiungere e gestire il mercato. Sul versante cruciale della competitivita' di costo delle produzioni italiane e della loro sostenibilita', Electrolux, a parte alcune limitate azioni estremamente urgenti e di limitato e differito impatto occupazionale nelle aree della refrigerazione, del lavaggio stoviglie e delle lavabiancheria, che verranno illustrate nel corso dell'incontro programmato del 28 ottobre, ha deciso, di aprire un'investigazione su tutti gli stabilimenti italiani di elettrodomestici (Forli', Porcia, Solaro e Susegana) per verificare se e con quali azioni di innalzamento di competitivita' e riduzione di costo sia possibile ripristinare la sostenibilita' delle produzioni oggi gravemente compromesse nel contesto europeo.

La conclusione dell'indagine e' attesa entro la fine di aprile 2014 per consentire l'assunzione di decisioni tempestive ed efficaci e la loro implementazione.

fdm/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Valute
Effetto Trump sul dollaro, vicino ai minimi di due mesi con yen
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina