mercoledì 07 dicembre | 20:13
pubblicato il 20/nov/2013 11:34

Electrolux: Cgil, Governo dia segnali concreti a lavoratori

Electrolux: Cgil, Governo dia segnali concreti a lavoratori

(ASCA) - Pordenone, 20 nov - ''E' indispensabile un forte intervento congiunto dei presidenti delle quattro regioni coinvolte dalla crisi Electrolux nei confronti del Governo affinche' faccia valere, anche in sede comunitaria, le ragioni della permanenza in Italia degli stabilimenti''. Lo afferma la Cgil del Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Lombardia.

''Non si puo' subire la scelta della multinazionale di mettere tale permanenza in discussione, assieme ad oltre 6.000 posti di lavoro piu' altre migliaia dell'indotto. Tutto questo dopo che Fim, Fiom e Uilm avevano sottoscritto, sei mesi fa, un accordo valido fino al 2015 per affrontare questa fase con un uso della cassa integrazione a riduzione d'orario e successivamente con i contratti di solidarieta''', sostiene ancora la Cgil.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni