lunedì 16 gennaio | 16:25
pubblicato il 20/nov/2013 11:34

Electrolux: Cgil, Governo dia segnali concreti a lavoratori

Electrolux: Cgil, Governo dia segnali concreti a lavoratori

(ASCA) - Pordenone, 20 nov - ''E' indispensabile un forte intervento congiunto dei presidenti delle quattro regioni coinvolte dalla crisi Electrolux nei confronti del Governo affinche' faccia valere, anche in sede comunitaria, le ragioni della permanenza in Italia degli stabilimenti''. Lo afferma la Cgil del Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Lombardia.

''Non si puo' subire la scelta della multinazionale di mettere tale permanenza in discussione, assieme ad oltre 6.000 posti di lavoro piu' altre migliaia dell'indotto. Tutto questo dopo che Fim, Fiom e Uilm avevano sottoscritto, sei mesi fa, un accordo valido fino al 2015 per affrontare questa fase con un uso della cassa integrazione a riduzione d'orario e successivamente con i contratti di solidarieta''', sostiene ancora la Cgil.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Calenda: no a nuova rinazionalizzazione
Fca
Fca, Calenda: Berlino si occupi di Volkswagen
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow