giovedì 23 febbraio | 18:00
pubblicato il 20/nov/2013 11:34

Electrolux: Cgil, Governo dia segnali concreti a lavoratori

Electrolux: Cgil, Governo dia segnali concreti a lavoratori

(ASCA) - Pordenone, 20 nov - ''E' indispensabile un forte intervento congiunto dei presidenti delle quattro regioni coinvolte dalla crisi Electrolux nei confronti del Governo affinche' faccia valere, anche in sede comunitaria, le ragioni della permanenza in Italia degli stabilimenti''. Lo afferma la Cgil del Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Lombardia.

''Non si puo' subire la scelta della multinazionale di mettere tale permanenza in discussione, assieme ad oltre 6.000 posti di lavoro piu' altre migliaia dell'indotto. Tutto questo dopo che Fim, Fiom e Uilm avevano sottoscritto, sei mesi fa, un accordo valido fino al 2015 per affrontare questa fase con un uso della cassa integrazione a riduzione d'orario e successivamente con i contratti di solidarieta''', sostiene ancora la Cgil.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech