martedì 24 gennaio | 18:08
pubblicato il 07/feb/2014 19:14

Electrolux: azienda, arriva il piano B. Ora interrompere i ''blocchi''

(ASCA) - Pordenone, 7 feb 2014 - ''Electrolux, sulla base delle proposte e disponibilita' che stanno giungendo da parte del Governo e dalle istituzioni per interventi di supporto alla riduzione del costo del prodotto, con particolare riferimento al settore delle lavabiancheria, si e' impegnata ufficialmente a presentare un piano industriale con investimenti per Porcia nel prossimo incontro in sede istituzionale''. Lo afferma una nota dell'azienda, diffusa poco fa a Pordenone. ''Electrolux, sulla base degli stessi elementi, sta lavorando a un progetto industriale che prevede un aggiornamento del piano industriale e della allocazione di prodotti a Susegana'' fa sapere la direzione aziendale.

Electrolux valuta ''molto positivi gli appelli utili ad affrontare la problematica del costo del lavoro con strumenti diversi da quelli disponibili alle parti sociali (le quali non possono che operare su componenti salariali e organizzativi) e le relative manifestazioni di disponibilita', soprattutto quelle che indicano la decontribuzione della solidarieta' come via maestra e come misura implementabile efficacemente e velocemente''. L'azienda dice di voler mantenere lo schema di orario di lavoro a 6 ore (quando necessario) esclusivamente attraverso il ricorso agli ammortizzatori sociali e fa sapere che sta lavorando in collaborazione con tutte le Regioni per identificare e quantificare le iniziative di supporto ai siti produttivi che possano migliorare le condizioni di competitivita' dei siti medesimi. ''Electrolux, in questo modo, sta concretamente manifestando e dimostrando di essere impegnata a identificare quelle soluzioni che consentano di garantire competitivita' a tutte le fabbriche italiani'' si legge nella nota del gruppo.

''Pertanto, nel rispetto di un confronto ancora aperto e nel quale nessuna decisione e' stata ancora presa, Electrolux richiede con fermezza che a partire da lunedi' 10 febbraio tutte le attivita' di blocco delle merci e prodotto finito siano interrotte.

Naturalmente, laddove le azioni unilaterali in questione non cessino, ci troveremo costretti a ritirare dal tavolo sindacale e istituzionale tutte le nuove ipotesi di lavoro e a interrompere qualsiasi forma di confronto'', conclude l'azienda.

fdm/Mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4