sabato 25 febbraio | 03:18
pubblicato il 07/feb/2014 19:14

Electrolux: azienda, arriva il piano B. Ora interrompere i ''blocchi''

(ASCA) - Pordenone, 7 feb 2014 - ''Electrolux, sulla base delle proposte e disponibilita' che stanno giungendo da parte del Governo e dalle istituzioni per interventi di supporto alla riduzione del costo del prodotto, con particolare riferimento al settore delle lavabiancheria, si e' impegnata ufficialmente a presentare un piano industriale con investimenti per Porcia nel prossimo incontro in sede istituzionale''. Lo afferma una nota dell'azienda, diffusa poco fa a Pordenone. ''Electrolux, sulla base degli stessi elementi, sta lavorando a un progetto industriale che prevede un aggiornamento del piano industriale e della allocazione di prodotti a Susegana'' fa sapere la direzione aziendale.

Electrolux valuta ''molto positivi gli appelli utili ad affrontare la problematica del costo del lavoro con strumenti diversi da quelli disponibili alle parti sociali (le quali non possono che operare su componenti salariali e organizzativi) e le relative manifestazioni di disponibilita', soprattutto quelle che indicano la decontribuzione della solidarieta' come via maestra e come misura implementabile efficacemente e velocemente''. L'azienda dice di voler mantenere lo schema di orario di lavoro a 6 ore (quando necessario) esclusivamente attraverso il ricorso agli ammortizzatori sociali e fa sapere che sta lavorando in collaborazione con tutte le Regioni per identificare e quantificare le iniziative di supporto ai siti produttivi che possano migliorare le condizioni di competitivita' dei siti medesimi. ''Electrolux, in questo modo, sta concretamente manifestando e dimostrando di essere impegnata a identificare quelle soluzioni che consentano di garantire competitivita' a tutte le fabbriche italiani'' si legge nella nota del gruppo.

''Pertanto, nel rispetto di un confronto ancora aperto e nel quale nessuna decisione e' stata ancora presa, Electrolux richiede con fermezza che a partire da lunedi' 10 febbraio tutte le attivita' di blocco delle merci e prodotto finito siano interrotte.

Naturalmente, laddove le azioni unilaterali in questione non cessino, ci troveremo costretti a ritirare dal tavolo sindacale e istituzionale tutte le nuove ipotesi di lavoro e a interrompere qualsiasi forma di confronto'', conclude l'azienda.

fdm/Mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech