giovedì 08 dicembre | 22:06
pubblicato il 14/mag/2014 19:33

Electrolux: azienda, accordo fondamentale per fabbriche italiane

(ASCA) - Pordenone, 14 mag 2014 - ''Un accordo fondamentale per la competitivita' delle fabbriche Electrolux in Italia''.

Cosi' L'azienda sull'accordo da poco sottoscritto.

Dopo sette mesi di analisi e negoziato, firmato un accordo a Roma che rende possibile l'implementazione del piano industriale 2014-2017. ''L'accordo siglato - si legge in una nota - permette una riduzione del costo del lavoro e del prodotto e prevede importanti azioni di efficienza produttiva nelle fabbriche italiane. Cio' consente, nel quadro del piano strategico 2014-2017, di procedere allo sviluppo operativo del piano industriale e alla allocazione degli investimenti previsti dal Gruppo per 150 milioni di euro''.

Grazie agli importanti risultati raggiunti con l'accordo odierno, Electrolux prevede per tre fabbriche (Solaro, Susegana e Forli') volumi in crescita. Per il sito di Porcia viene assicurata la continuita' delle produzioni di lavabiancheria attraverso una rifocalizzazione della missione sui segmenti piu' alti e a maggior valore aggiunto. Il passaggio finale del referendum dei lavoratori in tutte le fabbriche e' atteso per la meta' della prossima settimana.

''Un accordo di fondamentale importanza per la continuita' produttiva, la competitivita' e la protezione dei posti di lavoro nelle nostre fabbriche'', ha dichiarato Ernesto Ferrario, Amministratore Delegato di Electrolux Italia. ''E' stato un percorso complesso e sofferto e, se non fossimo stati in grado di raggiungere l'intesa, oggi ci troveremmo in una situazione davvero difficile sia dal punto di vista della continuita' di business sia dal punto di vista della protezione dell'occupazione''.

''Il mercato resta ancora molto volatile e difficilmente prevedibile, con alternanza di segnali con segno piu' e altri con segno meno. In questo contesto - ha aggiunto Ferrario -, l'accordo ci permette di cogliere tutte le opportunita', di servire meglio i nostri clienti e i consumatori''.

''Dobbiamo ringraziare'', ha concluso Ferrario, ''i rappresentanti dei lavoratori che, malgrado il confronto sia stato a tratti anche duro, hanno mostrato senso di responsabilita', il Governo e i Ministeri coinvolti per aver contribuito in modo concreto con provvedimenti legislativi e un importante ruolo di mediazione, e le Regioni per la disponibilita' a supportare concretamente i nostri siti produttivi''.

fdm/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni