sabato 10 dicembre | 23:59
pubblicato il 14/mag/2014 11:14

Electrolux: alla firma l'accordo tra l'azienda e sindacati

Electrolux: alla firma l'accordo tra l'azienda e sindacati

(ASCA) - Pordenone, 14 mag 2014 - E' alla firma tra Electrolux ed i sindacati l'accordo che pone fine alla lunga vertenza sulla competitivita' ed il costo del lavoro.

Stamattina alle 5 i rappresentanti di Fim, Fiom e Uil, dopo un lungo lavorio sui testi, hanno presentato le controproposte sindacali all'azienda che si e' immediatamente appartata per esaminarle. Subito dopo e' ripreso il confronto diretto che si sta concludendo in questi minuti con la predisposizione di un testo condiviso composto da una parte generale e da 6 allegati.

La parte generale comprende l'insieme dei temi trattati: prima le motivazioni di natura economica ed industriale del piano aziendale di riorganizzazione e poi gli impegni e le soluzioni scaturiti dal confronto. In particolare si fa riferimento al mantenimento degli impianti, alle specializzazioni produttive dei quattro stabilimenti e agli investimenti che verranno realizzati, al mantenimento dei livelli occupazionali per tutta la durata del piano, all'utilizzo degli ammortizzatori sociali, al piano sociale finalizzato ad affrontare il problema delle eccedenze occupazionali, alle misure convenute per la riduzione del costo del lavoro.

I primi quattro allegati trattano in modo specifico tutti gli aspetti del piano industriale delle quattro fabbriche. Un altro allegato e' invece dedicato alla ridefinizione del diritto ai permessi per lo svolgimento dell'attivita' sindacale compreso il ridimensionamento nella misura del 60% dei permessi ora disponibili grazie agli accordi di Gruppo.

L'ultimo allegato infine e' incentrato sul tema della incentivazione all'esodo, sia finalizzato al pensionamento, sia finalizzato alla ricollocazione esterna o ancora all'autoimprenditorialita'.

''Dopo l'accordo di lunedi' sulle modalita' relative alla riduzione del costo di lavoro (riduzione dei permessi sindacali e riproporzionamento della pausa aggiuntiva a Porcia) sembrano superati gli ostacoli piu' difficili - affermano Anna Trovo' e Maurizio Geron della Fim Cisl - e la trattativa sta proseguendo speditamente verso la sua positiva conclusione. Contiamo di andare al MiSE oggi pomeriggio alle 17.30 con un testo condiviso ed organico''.

fdm/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina