lunedì 20 febbraio | 17:10
pubblicato il 16/lug/2013 16:11

Editoria: filiera carta, con Iva da 4 a 21% si penalizza cultura

(ASCA) - Roma, 16 lug - Un incremento dell'Iva dal 4 al 21% per tutti gli abbinamenti editoriali (non solo dei gadget ma anche dei beni che integrano e sono di complemento a libri, quotidiani e periodici e sono pertanto funzionali al loro utilizzo) e' un provvedimento illogico, che danneggia i consumi culturali e che ostacola l'integrazione tra i media e l'innovazione.

Questa e' la valutazione espressa dalle otto Associazioni che compongono la Filiera della Carta - Acimga, Aie, Anes, Argi, Asig, Assocarta, Assografici e Fieg - sull'articolo 19 del Decreto Legge n* 63/2013 - attualmente in fase di conversione - che prevede l'aumento dell'IVA dal 4 al 21% sugli abbinamenti editoriali a quotidiani, periodici e libri.

Quindi, un aumento della tassazione superiore al 500%! Invece di adottare delle misure di politica industriale, si penalizza una filiera che vive uno stato di profonda crisi e che ha bisogno di interventi volti a sostenere la lettura come la detassazione dell'acquisto di libri e di giornali, di incentivi all'innovazione e all'acquisto della carta, oltre che di interventi di tutela dei contenuti editoriali. Queste proposte sono state presentate il 10 aprile 2013 al Senato della Repubblica dalle otto Associazioni, ma sono rimaste lettera morta. Al non fare, si aggiunge ora una misura fortemente penalizzante.

La Filiera rappresentata dalle otto Associazioni e' uno dei pilastri del sistema economico nazionale. Rappresenta un'occupazione diretta di 213 mila addetti nel 2012 (250 mila nel 2007), quasi il 5% dell'occupazione complessiva, cui si aggiungono altre 527 mila unita' occupate nell'indotto. Nel 2012 la filiera ha riflesso pero' le difficolta' imposte dal quadro economico generale realizzando un fatturato di circa 32,9 miliardi di euro (era di 42 miliardi nel 2007), in riduzione del 7,9% rispetto al 2011 principalmente a causa della sensibile contrazione nei settori della stampa e dell'editoria per il calo delle vendite e della pubblicita'.

com/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Consumi
Cresce la fiducia, 1 italiano su 5 pronto a fare acquisti
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia