martedì 21 febbraio | 13:50
pubblicato il 11/feb/2013 15:52

Editoria digitale: torna a marzo l'evento 'Toc Bologna 2013'

(ASCA) - Roma, 11 feb - Torna a Bologna il piu' grande evento sul futuro dell'editoria digitale per ragazzi. Il ''TOC Bologna 2013'' si svolgera' infatti domenica 24 marzo presso il Quartiere fieristico di Bologna, sul tema ''Play, learn, grow. Publishing for the Next Generation''. Si tratta della terza edizione della conferenza internazionale organizzata dalla statunitense O'Reilly Media e da BolognaFiere. Vi interverranno i massimi esperti mondiali nel settore dell'editoria elettronica, per confrontarsi sulle ultime novita' e sui nuovi trend in questo settore.

All'evento, che avra' luogo alla vigilia della 50a edizione della Fiera del Libro per Ragazzi (Bologna, 25-28 marzo), sono attesi oltre 500 operatori (sviluppatori di app, editori, disegnatori, produttori, artisti, autori, ecc.) provenienti da ben 40 Paesi di tutto il mondo.

Le varie sessioni del ''TOC Bologna 2013'' (Tools of Change for Publishing) affronteranno diversi argomenti di grande attualita', tra cui il mercato globale dei contenuti per l'infanzia e la pre-adolescenza (app, e-book, game, ecc.), le attivita' di licensing e di gestione delle property, le nuove opportunita' di lavoro con i contenuti digitali. Saranno anche esaminati gli importanti cambiamenti che l'editoria sta affrontando in questi ultimi tempi, offrendo soluzioni e case history per sfruttare al meglio le trasformazioni in quasi tutti i settori (editoriale, design, produzione, marketing, pubblicita', rapporti con gli autori, contratti, copyright, ecc.). Non manchera', naturalmente, uno sguardo all'editoria per le prossime generazioni.

''Il digitale non e' piu' una opzione, ma e' un fatto nel mondo dell'editoria'', ha dichiarato ha dichiarato Kat Meyer, copresidente del TOC Bologna 2013 e responsabile del programma dell'evento. ''Rappresenta infatti un'enorme opportunita' per gli editori per espandere la loro capacita' di raggiungere il pubblico e per aumentare i loro guadagni.

Ogni editore per bambini dovrebbe inserire media digitali ed interattivi. C'e' pero' molto di piu' che aggiungere semplicemente nuovi formati ai prodotti digitali: ogni aspetto del business e' stato in qualche modo segnato dal passaggio al digitale. Il programma del TOC Bologna 2013 aiutera' gli editori e gli altri operatori interessati ai contenuti per bambini a comprendere i cambiamenti radicali, ad avere una visione critica e a camminare verso strategie e connessioni, per trarre vantaggi dalle trasformazioni in corso in questo settore''.

''Nel 2011, abbiamo lanciato la prima delle nostre conferenze internazionali TOC'', ha spiegato Roberta Chinni, project manager di BolognaFiere. ''Le prime due edizioni sono state coronate da un grande successo. Quest'anno, percio', daremo il benvenuto ad un numero ancora maggiore di editori ed operatori da tutto il mondo. Siamo sicuri che a Bologna troveranno la migliore occasione per fare il punto sulle ultime novita' internazionali dell'editoria per i ragazzi e per stabilire nuove partnership e iniziative commerciali''.

red/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia