venerdì 20 gennaio | 13:04
pubblicato il 13/dic/2013 12:11

Edilizia: Camusso, settore in crisi. Serve rinnovo contratto

(ASCA) - Roma, 13 dic - ''Le ragioni dello sciopero sono legate alla rivendicazione del rinnovo del contratto nazionale, scaduto da un anno, ma soprattutto per sostenere la ripartenza di un settore fondamentale per uscire dalla crisi''. Lo afferma il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, in diretta ai microfoni di RaiNews24 da piazza Santi Apostoli a Roma per lo sciopero degli edili. Il numero uno della Cgil osserva che ''per un settore che vive una profonda crisi che ha perso mezzo milione di posti di lavoro e dove molte imprese non ci sono piu', appare davvero una beffa che Ance e Coop si rifiutino di rinnovare il contratto nazionale proponendo invece l'idea che non ci siano aumenti salariali ma solo piu' flessibilita' e destrutturazione dei cantieri''.

drc/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Our Place in Space, in mostra l'Universo nelle immagini di Hubble
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale