venerdì 20 gennaio | 21:21
pubblicato il 15/ott/2013 12:00

Ecofin approva sistema unico europeo di sorveglianza bancaria

Adozione definitiva del testo dell'accordo con l'Europarlamento

Ecofin approva sistema unico europeo di sorveglianza bancaria

Lussemburgo, 15 ott. (askanews) - Il Consiglio Ecofin, riunito oggi a Lussemburgo, ha definitivamente approvato i due regolamenti Ue che creano il nuovo sistema unico europeo di sorveglianza bancaria (Ssm). I ministri economici hanno adottato l'accordo raggiunto in prima lettura con il Parlamento europeo nella primavera scorsa. Il meccanismo sarà gestito dalla Banca centrale europea (Bce) tramite un Consiglio di supervisione, un organismo che svolgerà le sue funzioni in modo rigorosamente separato dalla gestione della politica monetaria dell'Eurozona e congiuntamente alle autorità di supervisione bancaria degli Stati membri. La Bce, che assumerà le sue funzioni di sorveglianza 12 mesi dopo l'entrata in vigore della legislazione adottata oggi, ovvero a fine ottobre - inizio novembre 2014, sarà direttamente responsabile, in principio, per la supervisione delle banche dell'Eurozona e di quelle degli altri paesi Ue che vorranno partecipare al nuovo sistema. Nella realtà, la supervisione di molte banche minori o non "sistemiche" verrà lasciata nelle mani delle ajutorità nazionali di sorveglianza, che tuttavia agiranno per conto dellla Bce, responsabile per il funzionamento complessivo del sistema. Il Consiglio di supervisione bancaria costituito presso la Bce potrà prendere le decisioni che riterrà opportune, a meno che non vengano bocciate dal Consiglio dei governatori della stessa Bce. L'entrata in funzione del Ssm, ricorda una nota dell'Ecofin, è una precondizione abilitante affinché il Fondo salva Stati Esm possa intervenire nella ricapitalizzazione diretta delle banche in crisi. Questo per evitare che le ricapitalizzazioni siano effettuate dagli Stati in cui hanno sede le banche, andando a pesare sui loro conti pubblici e ad alimentare il cosiddetto "circolo vizioso" della crisi del debito sovrano.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4