martedì 17 gennaio | 20:33
pubblicato il 23/gen/2014 12:09

EasyJet: trimestrale, crescono passeggeri (+4,2%) e ricavi per posto

EasyJet: trimestrale, crescono passeggeri (+4,2%) e ricavi per posto

(ASCA) - Roma, 23 gen 2014 - Nel trimestre chiuso il 31 dicembre scorso, easyJet ha registrato una crescita dei posti offerti del 4,1% a 16,1 mln, un aumento dei passeggeri trasportati (14,3 mln, +4,2%) e un coefficiente di riempimento (load factor) pari all'88,7%. ''I ricavi per posto offerto - spiega la compagnia che in primavera aprira' una nuova base a Napoli - sono cresciuti del 3,4%, in linea con le aspettative, raggiungendo 55,71 Sterline per posto offerto, e dell'1,4% a valuta costante, nonostante uno scenario di mercato sfidante e la forte performance dello scorso anno post-Olimpiadi nel Regno Unito con cui si confronta. La crescita del ricavi per posto offerto e' stata stimolata da un'attenta gestione della capacita', dai risultati della preassegnazione dei posti e dalla gestione delle tariffe amministrative. I ricavi per posto hanno anche beneficiato dell'aumento della lunghezza media delle tratte nel trimestre''. I costi per posto offerto, escluso il carburante, sono aumentati del 3% a tassi di cambio correnti e dell'1,2% a valuta costante, a causa dell'anticipo dell'aumento delle tasse aeroportuali presso gli aeroporti regolamentati e dell'aumento dei costi di manutenzione, causato dalla prevista crescita dell'eta' media della flotta, e dall'aumento proporzionale degli aeromobili in leasing. ''La situazione patrimoniale rimane solida, con cassa e depositi al 31 dicembre 2013 che ammontano a 1,1 miliardi di Sterline. Con le prenotazioni del primo semestre in linea con quelle dell'anno precedente, easyJet stima una perdita ante-imposte per i primi sei mesi compresa tra 70 e 90 milioni di Sterline, considerando normali livelli di interruzione del servizio dovuti a fattori esogeni, rispetto ai 61 milioni di Sterline di perdite registrati durante lo stesso periodo dello scorso anno''.

''EasyJet ha registrato un buon inizio dell'anno. Nel trimestre - ha dichiarato il chief executive di easyJet Carolyn McCall - abbiamo registrato una crescita dei ricavi per posto in un ambiente competitivo sfidante e nonostante la base di confronto con lo scorso anno. I risultati del trimestre dimostrano la nostra continua attenzione ai costi, il progresso rispetto ai nostri obiettivi strategici e il vantaggio strutturale che easyJet occupa nel mercato europeo dei voli di medio e corto raggio, sia rispetto ai vettori tradizionali, sia rispetto ai low-cost. La strategia di offrire ai nostri clienti tariffe accessibili verso le migliori destinazioni, con un servizio ''friendly'', e l'attenzione al controllo dei costi, ci permettono di continuare a garantire crescita e ritorni per i nostri azionisti''.

com-lcp/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Fca
Fca, Delrio: richieste Germania? A Italia non si danno ordini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa