giovedì 23 febbraio | 13:15
pubblicato il 25/ago/2015 10:32

È ancora Chinadown: Shanghai chiude in profondo rosso, -7,63%

Ma le Borse europee aprono con un rimbalzo positivo

È ancora Chinadown: Shanghai chiude in profondo rosso, -7,63%

Pechino (askanews) - L'epidemia di febbre gialla in provenienza da mercati asiatici, scatenata dai focolai cinesi, non accenna a diminuire. La Borsa di Shanghai, dopo il -8,5% di ieri che ha segnato la peggiore seduta degli ultimi otto anni, ha vissuto un'altra giornata drammatica. Al termine delle contrattazioni l'indice del principale listino cinese ha perso il 7,63%, scendendo a quota 2.964,97 punti.

Negativa anche la Borsa di Shenzhen, il secondo mercato finanziario del colosso asiatico, con un pesante -7,09% a quota 1.749,07 punti. Tuttavia, la Borsa di Milano ha aperto in netto rialzo, dopo aver perso quasi il 6% nel Black monday dei listini mondiali. A Piazza Affari in avvio di contrattazioni il Ftse Mib ha segnato un +2,26% e l'All-share un +2,09%.

Avvio positivo anche per le altre Borse europee. In apertura di negoziazioni Francoforte segna +1,74%, Parigi guadagna l'1,70% e Londra è in rialzo dell'1,49%.

(Immagini Afp)

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Grecia
Grecia, Regling: non ci sarà bisogno di nuovo salvataggio in 2018
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech