lunedì 05 dicembre | 01:26
pubblicato il 02/set/2015 20:04

DreamWorks di Spielberg si separa da Disney, tratta con Universal

Indiscrezioni di Hollywood Reporter sullo studio cinematrografico

DreamWorks di Spielberg si separa da Disney, tratta con Universal

New York, 2 set. (askanews) - Il regista Steven Spielberg sta trattando con Universal Pictures un nuovo accordo di distribuzione che andrà a sostituire quello con Walt Disney, in corso dal 2009 e in scadenza il prossimo agosto. Lo scrive Hollywood Reporter, ricordando il forte del successo ai botteghini di "Jurassic World", la quarta pellicola (di cui Spielberg è produttore esecutivo) di una serie sui dinosauri iniziata nel 1993 con "Jurassic Park" (da lui diretto).

La relazione tra DreamWorks Studios - lo studio cinematrografico cofondato da Spielberg nel 1994 - e il colosso dell'intrattenimento terminerà di fatto l'1 luglio del 2016 con l'uscita nelle sale dell'ultimo film del regista "The BFG" (ispirato al libro per bambini dell'autore britannico Roald Dahl del 1982). Il prossimo 16 ottobre invece verrà distribuito un'altra pellicola diretta da Spielberg ossia il thriller sulla Guerra fredda con Tom Hanks "Bridge of Spies".

"Lo studio darebbe il benvenuto a cambiamenti per diventare il partner della distribuzione di DreamWorks", ma ogni intesa è prematura, ha spiegato all'Hollywood Reporter una fonte interna a Universal, controllata di Comcast.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari