mercoledì 22 febbraio | 11:40
pubblicato il 09/ott/2014 18:38

Draghi:riforma lavoro non darà licenziamenti di massa in Italia

Non vedo pericoli, chi voleva tagliare lo ha già fatto

Draghi:riforma lavoro non darà licenziamenti di massa in Italia

Roma, 9 ott. (askanews) - La riforma del mercato del lavoro "non causerà licenziamenti di massa" e "non vedo pericoli in Italia", ha affermato il presidente della Bce Mario Draghi. La Penisola "è stata in recessione così a lungo che le imprese che volevano licenziare lo hanno già fatto". Intervenendo ad un convegno alla Brookings Institution, mentre si trovava a Washington per le assemblee autunnali di Fmi e Banca Mondiale, Draghi ha contestato le tesi di chi sosteneva che le riforme del lavoro nel quadro attuale rischiano di peggioreranno la situazione nel breve periodo e di far calare la fiducia.

"Non sono d'accordo, nella situazione presente un mercato del lavoro più flessibile non causerebbe licenziamenti in massa. Il problema è che quello che è successo agli inizi degli anni 2000 in diversi Paesi, tra cui il mio, è che per aiutare ad avere più flessibilità i nuovi contratti erano stati fatti incredibilmente flessibili". Draghi ha citato il caso della Spagna in cui c'erano contratti a 1 mese di scadenza. "Immaginatevi persone che lavorano 4 o 5 anni con contratti da 1 mese. Questo di per sé ha prodotto enorme incertezza e depresso la domanda. E quando la crisi è esplosa questi contratti sono stati immediatamente eliminati".

Invece, le riforme che sono ora in discussione "consistono di diverse parti. Una è quella che rende più facile assumere, c'è anche una parte che rende più facile licenziare ma non molto. Non la vedo pericolosa per quanto riguarda l'Italia. Anche perché - ha detto Draghi - l'Italia è stata così lungo in recessione che le imprese che volevano licenziare lo hanno già fatto, non avevano ostacoli chi voleva licenziare lo ha già fatto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%