mercoledì 25 gennaio | 03:24
pubblicato il 27/apr/2016 19:10

Draghi: un tedesco al mio posto farebbe le stesse cose che faccio

E al Bild ribadisce: obbediamo alle leggi, non ai politici

Draghi: un tedesco al mio posto farebbe le stesse cose che faccio

Roma, 27 apr. (askanews) - Se ci fosse un tedesco a capo della Bce "farebbe le stesse cose che stiamo facendo noi adesso". Con una intervista al Bild, che verrà pubblicata domani, il presidente Mario Draghi risponde alle polemiche sollevate nelle ultime settimane da politica e media in Germania. E lo fa anche ribadendo alcuni principi chiave. "Una cosa è chiara: la Bce obbedisce alle leggi, non ai politici", ha detto.

Le critiche da parte di politici, o perfino di ministri, come nel caso del titolare delle finanze tedesco Wolfgang Schaeuble di per sé non minacciano l'indipendenza dell'istituzione. E Draghi non ne fa una questione personalistica: "nel mio lavoro - spiega - non prendo nulla in maniera personale. E un dibattito cortese e costruttivo è benvenuto, ci aiuta a spiegare le nostre politiche".

Tuttavia la Bce opera appunto in base alle regole e "qualunque percezione sul fatto che la sua indipendenza è sotto attacco può turbare imprese e consumatori. Questi potrebbero rinviare decisioni su investimenti o consumi che sarebbero positivi per crescita e lavoro. E questo potrebbe costringere la Banca centrale a fare di più per garantire la stabilità dei prezzi". In pratica, se la politica tedesca si spinge oltre la correttezza rischia si innescare un effetto Boomerang.

Quanto alle istanze nazionalistiche, sempre in Germania, che prendono di mira "l'italiano" alla guida dalle Bce, "non c'è veramente nessuno al mondo, a parte i media tedeschi, che sia interessato al fatto che io sia italiano. E che differenza ci sarebbe se un non italiano fosse in carica? Nessuna. Lui o lei - ha detto Draghi - dovrebbe fare le stesse cose che stiamo facendo noi adesso. Tutte le altre maggiori banche centrali nel mondo stanno facendo lo stesso".

Infine, sulle misure messe in campo, è sbagliato dire che siano inefficaci: "la nostra linea funziona, ma bisogna avere pazienza. I bassi tassi di oggi consentiranno tassi più alti domani". Anche a beneficio dei risparmiatori.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Generali
Generali, il mercato scommette sulla scalata di Intesa Sanpaolo
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4